Dettaglio corso RES
Registrati per accedere al corso
Accreditamento 335329
Titolo IMAGING E CLINIMETRIA IN REUMATOLOGIA XV CORSO DI FORMAZIONE
Data inizio 03/12/2021
Data fine 04/12/2021
Obiettivo N.2. Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere.
Ore 12
Crediti 12,0
Professioni Medico chirurgo, Farmacista
Discipline Angiologia, Dermatologia e venerologia, Ematologia, Endocrinologia, Gastroenterologia, Geriatria, Malattie metaboliche e diabetologia, Malattie infettive, Medicina fisica e riabilitazione, Medicina interna, Medicina dello sport, Nefrologia, Neurologia, Pediatria, Radioterapia, Reumatologia, Ortopedia e traumatologia, Anestesia e rianimazione, Farmacologia e tossicologia clinica, Medicina legale, Medicina nucleare, Radiodiagnostica, Igiene, epidemiologia e sanità pubblica, Medicina del lavoro e sicurezza degli ambienti di lavoro, Medicina generale (medici di famiglia), Continuità assistenziale, Pediatria (pediatri di libera scelta), Farmacia ospedaliera, Farmacia Territoriale, Organizzazione dei servizi sanitari di base
Quota iscrizione Partecipazione gratuita
Luogo Catania, Università degli Studi di Catania, Aula Magna Torre Biologica
Indirizzo Via S. Sofia, 89, Catania
Sponsor Evento plurisponsor
Resp. scientifico Dottor Rosario Foti
Razionale PER COMPLETARE L'ISCRIZIONE, QUANDO RICHIESTO INSERIRE LA KEYWORD: IMAGING2021

Il corso di formazione, giunto alla XV edizione, è un focus sulle nuove linee guida internazionali, aggiornamenti e progressi riguardo le tecniche di imaging applicate alle patologie reumatiche quali l’artrite reumatoide, l’artrite psoriasica, l’artrosi, il LES.
In particolare: “la mano nelle patologie reumatiche”, malattie reumatiche rare, malattia di Pompe, patologie infiammatorie dell’orbita, malattie infiammatorie dei vasi e radiologia interventistica nella pratica clinica, fibromialgia, lupus eritematoso sistemico.
La stretta collaborazione tra il reumatologo e il radiologo, così come con le altre figure specialistiche coinvolte nella gestione di queste patologie, consente di poter arrivare ad una diagnosi precoce, permettendo così di modificare la storia naturale della patologia reumatica, evitando danni articolari irreversibili e danno d’organo, coinvolgimento sistemico.
Scopo di questo corso, inoltre, è quello di presentare le nuove linee guida e raccomandazioni da parte delle società scientifiche quali gruppi di ricerca ASAS e OMERACT ed EULAR e della SIR, utili nella pratica clinica. Il confronto reumatologo-radiologo riguardo al coinvolgimento dei distretti articolari quali la “mano” nelle malattie articolari infiammatorie e degenerative, con illustrazione del quadro clinico e corrispettivi segni radiografici tipici, che consentono diagnosi e monitoraggio.
Verrà presentata la nostra esperienza nell’ambito dell’ambulatorio congiunto Derma-Reuma nella gestione della malattia psoriasica relativamente ai percorsi diagnostici e terapeutici.
Particolare attenzione verrà posta durante le sessioni dedicate alle malattie rare, come la malattia di Pompe, patologia neuromuscolare rara, appartenente alle malattie da accumulo lisosomiale e al ruolo che il reumatologo, assieme al radiologo, riveste nel work up diagnostico delle patologie muscolari, al fine di poter riconoscere tempestivamente i segni e sintomi suggestivi e poter avviare lo screening finalizzato ad una diagnosi precoce.
Altro approfondimento sarà dedicato alle patologie infiammatorie dell’orbita, come coinvolgimento secondario a patologie autoimmuni sistemiche quali vasculiti, sarcoidosi, miositi con i principali aspetti specialistici oftalmologici e radiologici che, in una valutazione multidisciplinare, permette la migliore gestione del paziente, corretto inquadramento diagnostico e miglior approccio terapeutico.
Le nuove tecniche di radiologia interventistica nelle malattie infiammatorie dei vasi che hanno rivoluzionato il trattamento, con un approccio sempre meno invasivo, con conseguente riduzione dei rischi peri-procedurali e dunque un miglioramento dell’outcome.
La gestione del Lupus Eritematoso Sistemico: il coinvolgimento cutaneo, quello sistemico e la terapia farmacologica, immunosoppressori tradizionali, i biotecnologici e la target therapy.
La gestione della terapia con i farmaci biologici verrà inquadrata alla luce delle nuove evidenze di efficacia e sicurezza.
Segreteria organizzativa AV Eventi e Formazione
T. 095 7280511
M. info@av-eventieformazione.it
Download Programma
Download Progetto Formativo


<< indietro